La città di Ioannina, capitale storica dell’Epiro

Una testimonianza Balcanica di profonde radici di interculturalismo

Nel nord-ovest della Grecia, costruita sulle rive di un magnifico lago a un’altitudine di 500 metri, si trova Ioannina. Il suo nome deriva probabilmente dal monastero di San Giovanni Battista, che si trovava nell’area del castello e fu fondato nel 510 D.C. o perché era sotto la protezione di San Giovanni. La città fu menzionata per la prima volta nel 527 A.C. dallo storico Procopios, chiamata Euroia.

di Corinna Giraudi  (Caplain St. Andre)
È una città piena di leggende e di storia che incanta con la sua bellezza, la sua atmosfera calda e il suo clima. Una città che sembra uscita da un’altra era, un mosaico di culture e tradizioni, ma è “viva” e pronta ad accogliere il visitatore durante tutte e quattro le stagioni dell’anno.
In primavera quando la neve si sta sciogliendo, la natura rinasce e l’aria è piena di profumi dei fiori, o in estate quando rimane fresca e puoi scendere lungo un fiume o fare immersioni. In autunno, quando le foglie coprono tutta la regione con un tappeto di marmo arancione, o in inverno quando il paesaggio cambia e la neve spegne i colori dell’autunno, offrendo al visitatore l’opportunità di praticare gli sport invernali.
Aerial view of Ioannina city in Greece, Aslan Pasha Tzami, the lake with the island of Kyra Frosini or nissaki.
L’accesso in auto è facile. I viaggiatori italiani ed europei che vogliono visitarla quando scendono dalla nave con il loro veicolo nel porto di Igoumenitsa, devono sapere che la distanza da percorrere per raggiungere la città è di 78,5 chilometri, meno di un’ora.
Dalla parte settentrionale della città, l’autostrada Egnatia Odos collega Ioannina con Igoumenitsa, Salonicco, Kavala e tutta la Grecia settentrionale. Dal sud della città, l’autostrada Ionia Odos attraversa la parte ovest della Grecia. C’è anche la rete di autobus interurbani da e per Atene – Salonicco, così come tra le città circostanti. Infine, l’aeroporto King Pyros dista 5 km e offre frequenti voli aerei.
La città di Ioannina esiste fin dall’impero bizantino. Ha conosciuto un grande sviluppo durante l’occupazione ottomana. La leggenda di Kurà Frosini è rimasta famosa. Ali Pasha Tepeleni, politico e militare albanese, l’amava ma a causa del suo amore inappagato ordina che sia affogata nel lago con altre diciassette ragazze.
Oggi il visitatore può trovare a Ioannina splendide aree ricreative, monumenti storici, parchi di eccezionale bellezza naturale, alberghi di lusso (negli spazi moderni di nuova costruzione e tradizionali), antiche dimore, luoghi d’arte e cultura, nonché la possibilità di attività naturali e sportive come escursionismo, rafting, tubing, sci, ciclismo e altro ancora.
Aerial view of Ioannina city in Greece, Aslan Pasha Tzami, the lake with the island of Kyra Frosini or nissaki.

Vale la pena visitare il Castello di Ioannina. All’interno del castello si trovano anche la moschea Fetiche, la tomba di Ali Pasha e il museo bizantino. Il castello è anche sede del Museo Silversmithing, che è in cima alle preferenze dei visitatori, riceve ottime recensioni ed è un museo tematico che si occupa della storia e della tecnologia degli argentieri nella regione dell’Epiro. Proprio da questa tradizione Epirota proviene anche il famosissimo brand greco italiano BVLGARI!

Per coloro che sono interessati alla storia e all’arte, c’è anche la moschea Aslan Pasha, dove è ospitato il Triple Municipal Museum (sezione cristiana, ebraica e musulmana), dove sono esposti costumi locali, tessuti, sculture in legno, argenteria e altri oggetti. Uno degli oggetti speciali è la spada di Damasco dell’eroe George Karaiskakis. Il Museo Archeologico di Ioannina si trova in piazza Litaritsia, mentre nell’edificio neoclassico di Pirsinella è ospitata la Municipal Art Gallery.



Corinna Giraudi  (Caplain St. Andre)
Esperta viaggiatrice, hostess, traduttrice. 

Loading

Visualizzazioni: 11